I libri della quinta giornata / Cottino

competenzeP. Cottino, Competenze Possibili. Sfera pubblica e potenziali sociali nella città, Jaca Book, Milano 2009

Esistono dei ‘potenziali sociali’ non istituzionali che possono rivelarsi utili;  spesso la loro organizzazione ha saputo dare risposte concrete e sostenibili alla gestione di situazioni urbane. L’attenzione dell’autore si focalizza sugli aspetti processuali caratterizzanti questo tipo di esperienze.
Si propone, dunque, di superare “il ‘limitante’ punto di vista istituzionale” per la costruzione di processi che conducano al trattamento di domande collettive. Proprio perché la società è cambiata, ed è molto più disomogenea e articolata che in passato, si rende necessaria una ridefinizione delle politiche istituzionali che dovrebbero “anziché tendere alla semplificazione (che riduce), cogliere la complessità”.

Quello che emerge è il concetto di ‘pluralità sociale’ come potenziale strumento per il trattamento di problemi pubblici,  passando dunque da criteri fondati sulla ‘democratizzazione’, a cui tende l’attuale disciplina di governo del territorio, a criteri fondati sull”autonomia dei soggetti’, che valutano la competenza e l’abilitazione, di cui l’autore definisce caratteri e potenzialità attraverso un percorso teorico multidisciplinare e variegato.
Si tratta di una dinamica che si colloca nell’intermezzo tra le politiche del self-help e quelle dell’assistenza. Attraverso la capacitazione, infatti, si supera anche l’atteggiamento assistenzialista o di tipo adattivo da parte delle istituzioni che sovente ha caratterizzato la gestione di iniziative autogestite, spesso poste nei limiti del formalizzare l’informale. L’autonomia in questo senso “viene vista non solo come il fine ma anche come il mezzo dello sviluppo”. Questo comporta una ridefinizione di aspettative e responsabilità dei soggetti, possibilmente convertendo “l’autorità in competenza”.
Nell’ottica che si propone “il contributo dell’esperto tende a essere prevalentemente di carattere metodologico”  assumendo il ruolo di “facilitatore del processo progettuale in corso”, e “l’obiettivo di tale sforzo riflessivo non è quello di giungere a una interpretazione “corretta” della situazione ma piuttosto quello di provocarne delle reazioni: non a caso, come sottolinea Schön, il miglior risultato in cui il professionista deve confidare al fine di un proficuo sviluppo del lavoro è una risposta “impertinente” alla situazione”.
Cottino richiama il ‘senso delle possibilità’ e ‘l’improvvisazione come strategia organizzativa’ come elementi necessari per un processo che determini una “transizione riflessiva verso nuove contestualizzazioni”, più adeguate “a trattare l’incertezza che caratterizza una data situazione sociale”. A questo è indirizzata la conversione dell’indagine pre-strutturata in indagine sperimentale ed il testo stesso pare esemplificativo in questo senso in quanto l’autore restituisce i casi studio come esperienze d’indagine. Una sintesi interpretativa del contributo dell’azione, vissuta come interazione di quelle che Max Weber, ne Il lavoro intellettuale come professione,  definiva “per ordine crescente di razionalità (…) l’azione tradizionale (che si basa sulle abitudini, le credenze, l’habitus), l’azione razionale rispetto a un valore (come nel caso della religione, dell’etica, dell’ideologia…), l’azione razionale rispetto ad uno scopo razionale (quella dello scienziato, del tecnico, dell’amministratore)”.

[Rosandra Esposito]

Altre info
la scheda dell’editore
leggi gli stralci del volume su Google Books

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: