Archive for the ‘Attilio Belli’ Tag

Ci siamo, di nuovo

Ci arrivano proteste per la mancanza di nuovi spunti e materiali.  Avete ragione, ma stiamo correndo ai ripari (ché a volte impegni del webmaster e difficoltà tecniche si sommano).

Al momento, sono stati inseriti in Materiali i testi delle presentazioni della terza giornata. Per l’audio, temo ci siano delle difficoltà.
E fra poco arrivano anche un po’ di cose sulla quarta giornata.

Però per premio ci vorrebbero mooolti commenti.

Annunci

Riflessioni in pratica

Dopo la prova della giornata di ieri, Attilio Belli propone qualche considerazione sulla formula, sui primi esiti e sugli sviluppi futuri di questa iniziativa.
E sulla produttività del leggere davvero, benché si tratti di una azione difficile.

::

Se la lettura è ben fatta …
di Attilio Belli

Dopo la  seconda giornata di discussione di “Maintenant l’urbanistica”, dei libri di Bianchetti e Perulli, di Attili e Pasqui, sembra possibile fare una prima consolante considerazione sulla formula dell’iniziativa.
Continua a leggere

Tavola rotonda iniziale

Alla tavola rotonda iniziale, introdotta da Attilio Belli,  hanno partecipato, come da programma, Roberta Amirante, Alessandro Balducci, Alberto Clementi, Carlo Donolo e  Chiara Mazzoleni. Poi, nel pomeriggio, prima della discussione sui due volumi, c’è stato l’intervento differito di Piero Properzi, che era rimasto a lungo bloccato nel traffico napoletano.
Di seguito, potete leggere l’intervento introduttivo di Belli.

::

Maintenant: per un nuovo ciclo
Intervento di Attilio Belli

Sarò molto rapido. Quali sono i motivi  che ci hanno indotto a prendere questa iniziativa?

C’è anzitutto un’intenzione semplice, didattica, che viene dall’interno del nostro dottorato di ricerca, che è quella di fornire uno stimolo ai dottorandi:  un invito ad andare oltre le specifiche bibliografie delle tesi, a tenersi costantemente informati,  a  cercare di capire quanto sta succedendo al nostro sapere, all’esito delle nostre pratiche (abbiamo costruito insieme un piccolo repertorio di libri, spesso di giovani autori, significativi, dal quale abbiamo selezionato i quattordici libri che discuteremo); e anche fornire un contributo e uno stimolo alla Scuola di dottorato della Facoltà di Architettura, e all’intera Facoltà, per rendere il nostro apporto meglio identificabile.  E per considerare insieme le prospettive della formazione in urbanistica e pianificazione territoriale.

Continua a leggere