Archive for the ‘territorio’ Tag

Memo 3a giornata

mosaico_piastrellePoche righe, solo per ricordare che domani (giovedì 21 maggio), sempre nell’aula Gioffredo della Facoltà di Architettura  dalle 10 alle 13.30, ci sarà la terza puntata del ciclo:  Nuove figure della città: mosaici.

Si parla di polifonie urbane (fragili, latenti) e  di visioni d’insieme prendendo spunto da tre libri che — in modi molto diversi,  come potete vedere dalle schede qui sotto — discutono di paesaggio e territorio. O forse di paesaggi, al plurale.

I  testi di Pizzo, Samperi e Zanfi saranno presentati da Biagio Cillo e Michelangelo Russo. Poi, a mettere carne a fuoco,  come si dice, insieme con con gli autori/autrici (ché questa volta c’è anche una signora), ci sarà Arturo Lanzani.
Infine, con  riferimento alle questioni sollevate da questo post (e relativi commenti),  ci piacerebbe che il dibattito riuscisse a mettere al centro il tema scelto anche più dei contenuti proposti dai singoli volumi.  E che sul tema, appunto, si confrontassero molte e diverse teste, dal vivo (nonostante l’aplomb dell’aula Gioffredo, magari più immaginato che reale: quando c’è consiglio di facoltà quello spazio è animatissimo) ma pure qui.

Annunci

I libri della terza giornata/ Pizzo

complessita'Barbara  Pizzo, La costruzione del paesaggio, Officina Edizioni, Roma 2007

Se il paesaggio diventa l’oggetto. Ad una prima lettura il lavoro di Pizzo pare orientato verso un impianto prettamente teoretico, anche se non è da sottovalutare lo sguardo rivolto alle pratiche, rispetto alle quali l’autrice muove le sue riflessioni più lucide e verso le quali è in realtà rivolto l’intero lavoro di ricerca. In risposta alla domanda ancora imperante nel dibattito sul tema sul se e perché il paesaggio debba (o possa) essere pianificato, Pizzo afferma convintamente che esso debba costituire l’oggetto degli strumenti di pianificazione.

Continua a leggere

Per una critica della governance

Ascolta l’intervento di Carlo Donolo alla tavola rotonda della prima giornata.
Potrebbe essere interessante discuterne ancora.

::

ps/glossario
Una piccola rassegna per i significati di governance, dai materiali del Formez. E una spiegazione fai-da-te, più sintetica.


Tavola rotonda iniziale

Alla tavola rotonda iniziale, introdotta da Attilio Belli,  hanno partecipato, come da programma, Roberta Amirante, Alessandro Balducci, Alberto Clementi, Carlo Donolo e  Chiara Mazzoleni. Poi, nel pomeriggio, prima della discussione sui due volumi, c’è stato l’intervento differito di Piero Properzi, che era rimasto a lungo bloccato nel traffico napoletano.
Di seguito, potete leggere l’intervento introduttivo di Belli.

::

Maintenant: per un nuovo ciclo
Intervento di Attilio Belli

Sarò molto rapido. Quali sono i motivi  che ci hanno indotto a prendere questa iniziativa?

C’è anzitutto un’intenzione semplice, didattica, che viene dall’interno del nostro dottorato di ricerca, che è quella di fornire uno stimolo ai dottorandi:  un invito ad andare oltre le specifiche bibliografie delle tesi, a tenersi costantemente informati,  a  cercare di capire quanto sta succedendo al nostro sapere, all’esito delle nostre pratiche (abbiamo costruito insieme un piccolo repertorio di libri, spesso di giovani autori, significativi, dal quale abbiamo selezionato i quattordici libri che discuteremo); e anche fornire un contributo e uno stimolo alla Scuola di dottorato della Facoltà di Architettura, e all’intera Facoltà, per rendere il nostro apporto meglio identificabile.  E per considerare insieme le prospettive della formazione in urbanistica e pianificazione territoriale.

Continua a leggere